Decreto Legislativo n.81 del 2008 – Art. 64. Obblighi del datore di lavoro

Il datore di lavoro provvede affinché:
a) i luoghi di lavoro siano conformi ai requisiti di cui all’articolo 63, commi 1, 2 e 3;
b) le vie di circolazione interne o all’aperto che conducono a uscite o ad uscite di emergenza e le uscite di emergenza siano sgombre allo scopo di consentirne l’utilizzazione in ogni evenienza;
c) i luoghi di lavoro, gli impianti e i dispositivi vengano sottoposti a regolare manutenzione tecnica e vengano eliminati, quanto più rapidamente possibile, i difetti rilevati che possano pregiudicare la sicurezza e la salute dei lavoratori;
d) i luoghi di lavoro, gli impianti e i dispositivi vengano sottoposti a regolare pulitura, onde assicurare condizioni igieniche adeguate;
e) gli impianti e i dispositivi di sicurezza, destinati alla prevenzione o all’eliminazione dei pericoli, vengano sottoposti a regolare manutenzione e al controllo del loro funzionamento.

Viene prescritto che i luoghi di lavoro dove sono presenti impianti e dispositivi vengano sottoposti a regolare manutenzione tecnica.

Inoltre devono essere eliminati i difetti rilevati che possano pregiudicare la sicurezza e la salute dei lavoratori e obbliga una regolare pulizia di impianti e dispositivi e assicurare condizioni igieniche adeguate.

Le Norme UNI EN 13779 e la 10339 formulano indicazioni precise circa sui parametri di valutazione della qualità dell’aria e sulla procedura della pulizia dei sistemi della ventilazione.